Andrea Pennacchi

facebooktwittergoogle_plusyoutubefacebooktwittergoogle_plusyoutube

Fotina_PennacchiAttore e autore veneto, inizia il suo percorso al Teatro Popolare di Ricerca di Padova, per proseguire la propria formazione con Mamadou Dioume del C.I.C.T. di Peter Brook, Vayu Naidu dell’Intercultural Storytelling Company Brumhalata di Birmingham, Eimuntas Nekrosius, Carlos Alsina, Moni Ovadia, Marco Baliani, Cesar Brie, Gigi Dall’Aglio e Laura Curino.

Si è dedicato per anni al progetto di teatro carcere ai Due Palazzi, collaborando con Maria Cinzia Zanellato del TAM-Teatro Musica e componendo, alla fine di questa esperienza, lo spettacolo “Annibale non l’ha mai fatto”. Da anni è protagonista e autore, assieme al musicista Giorgio Gobbo, delle Lezioni Spettacolo distribuite da ARTEVEN – Circuito Teatrale Regionale – nelle scuole superiori del Veneto (Capitan Salgari alla riscossa, Ippolito Nievo e la spedizione dei Mille, Andrea Palladio- libri ruderi e duro lavoro, Giorgione- cacciatore di quadri, Galileo- le montagne della luna e altri miracoli e Viva Verdi). In qualità di attore Andrea Pennacchi ha accompagnato Natalino Balasso nella seconda edizione di “Fog Theatre” e ha recitato in cinque produzioni del Teatro Stabile del Veneto. Per il cinema ha recitato nei film “Io sono Li” e “La prima neve” di Andrea Segre e nel film “La regina della neve” di Carlo Mazzacurati. Collabora nel ruolo di insegnante al Campus Company della Fondazione Teatro Civico di Schio, all’Università degli Studi di Padova, all’Università IUAV di Venezia e all’Accademia Teatrale Veneta di Venezia.

I suoi più recenti spettacoli sono “Il Tao di Bruce Lee: un drago in giardino”, “Imprenditori” di cui sua è la drammaturgia ed “Eroi”, finalista al Premio Off 2011 del Teatro Stabile del Veneto, tutti per la regia di Mirko Artuso.

Con il suo ultimo spettacolo,“Villan people”, insieme alla compagnia veneziana Pantakin, ha partecipato al “Festival Trame d’autore: XIII festival internazionale del teatro d’autore” del Piccolo Teatro Grassi di Milano.